IRS. International Recovery Service - RECUPERO DATI - ultrarecovery.com
IRS. International Recovery Service - www.ultrarecovery.com
Recupero Dati, Vendita Prodotti e Attrezzature Professionali, Corsi di Formazione
Via Roveredo 20/b
33170 Pordenone PN
tel: 0434 507590 fax: 0434 606409
email:info@ultrarecovery.com
LANGUAGES
SITO ITALIANO ENGLISH SITE

 RECUPERO DATI DA SISTEMI RAID





IRS: SISTEMA RAID
SERVIZI IRS:
RICHIEDI INTERVENTO (RMA) PER RECUPERO DATI
SERVIZIO CLIENTI IRS: CONTATTACI PER INFORMAZIONI

PRODOTTI E ATTREZZATURE:
VENDITA E FORNITURA STRUMENTI DI RECUPERO DATI




 
Un RAID è un sistema informatico che usa un insieme di dischi rigidi per condividere o replicare le informazioni.

IRS RECUPERA I DATI DA TUTTI I TIPI DI SISTEMI RAID


COS'È UN SISTEMA RAID?

Un RAID (Redundant Array of Independent Disks)
o letteralmente "insieme ridondante di dischi indipendenti" è un sistema informatico che
usa un insieme di dischi rigidi per condividere
o replicare le informazioni.
I benefici del RAID sono:
- aumento dell'integrità dei dati
-
tolleranza ai guasti
- prestazioni superiori rispetto all'uso
  di singolo hard disk.
Il sistema RAID permette di combinare
un insieme di dischi in una sola unità logica
ed è particolarmente utilizzato in ambiente server.


IRS COME PUO' VENIRCI INCONTRO


IRS è in grado di recuperare i dati da tutti
i sistemi RAID danneggiati,
che presentino problemi software
(cancellazione dati, virus, firmware ko,
errori nelle partizioni, ecc..)
o hardware (rottura fisica dei supporti,
contatto con liquidi, ecc..).


IRS VENDITA PRODOTTI E ATTREZZATURE

IRS è fornitore di strumenti professionali
per il recupero dati. Visita la sezione
PRODOTTI E ATTREZZATURE
e inviaci una email per visionare i prezzi e concordare le modalità di invio della merce.

APPROFONDIMENTI SUI SISTEMI RAID

GLI HARD DISK UTILIZZATI IN UN SISTEMA RAID


Uno dei vantaggi del sistema RAID è la possibilità d'uso di apparecchiature poco costose in sistemi dove ad esempio sono
utilizzati dischi IDE o SATA, molto più comunemente vengono
utilizzati dischi SCSI (che però hanno costi maggiori).

- IDE, EIDE, PATA

(ATA, ATA-2, ATA3, ULTRA-ATA, ULTRA-DMA, ATA-33, DMA-33, ATA/66, ATA/100)
- SATA
(SATA 1.0, SATA 2.0, SATA 3.0, SATA/300,)
- SCSI


(Fast SCSI, Wide SCSI, Ultra SCSI,
Ultra Wide SCSI, Ultra2 SCSI, Ultra2 Wide SCSI, Ultra3 SCSI, Ultra-320, Ultra-640)

IL FUNZIONAMENTO

I dati sono partizionati in segmenti di uguale lunghezza e scritti su
differenti hard disk (la dimensione della partizione viene chiamata
unità di striping, queste partizioni vengono distribuite nella
maggioranza dei casi fra i dischi usando l'algoritmo "Round Robin").
Nel momento in cui la dimensione dei dati richiesti risulti essere
di dimensioni maggiori rispetto all'unità di striping i dati vengono
distribuiti su più dischi e possono essere letti in parallelo con conseguente aumento prestazionale (non tutti i sistemi RAID
supportano questa funzionalità).

Un Sistema RAID può essere realizzato con hardware dedicato o
con software specifico su hardware di uso comune.

Con Software specifico il sistema RAID nella maggioranza dei casi
risulta essere più lento rispetto a un sistema composto su Hardware dedicato. Il sistema operativo gestisce l'insieme dei dischi utilizzando
un normale controller (ATA, SCSI, Fibre Channel, ecc..).

Un Sistema RAID Hardware necessita almeno di un controllore RAID apposito. Ad esempio in un PC Desktop a fare da controllore RAID potrebbe esserci una scheda di espansione PCI oppure il controller integrato nella scheda madre.

SU QUALI BRAND IRS DA ASSISTENZA ?

IRS esegue il recupero dati da supporti
di memoria interni e esterni di tutte le marche.


RECUPERO DATI MAXTOR
RECUPERO DATI SEAGATE
RECUPERO DATI TOSHIBA
RECUPERO DATI WESTERN DIGITAL (WD)
RECUPERO DATI FUJITSU
RECUPERO DATI HITACHI
RECUPERO DATI SAMSUNG
ASSISTENZA SU ALTRI BRAND...

PRINCIPALI TIPOLOGIE DI RECUPERO DATI

CENNI STORICI: LE ORIGINI DEL SISTEMA RAID

RAID è stato brevettato da IBM nel 1978 e
nell'anno successivo (1988) sono stati definiti i
livelli RAID standard dall'1 al 5 poi pubblicati
alla SIGMOD Conference.

I LIVELLI RAID


I livelli RAID possono essere distinti in:

- STANDARD

(RAID 0, RAID 1, RAID 2,
RAID 3, RAID 4, RAID 5,
RAID 6)
- ANNIDATI

(RAID 0+1,
RAID 1+0 / RAID 10)
- PROPRIETARI

(Doppia Parità /
Parità Diagonale, RAID 7)
Nei sistemi RAID di fascia alta il controller e gli hard disk sono
solitamente collocati in un alloggiamento esterno.
il controllore RAID collega il computer ospite con uno o più collegamenti ad alta velocità (ad esempio SCSI), operazione che può
essere eseguita direttamente e come NAS.
Il controllore RAID gestisce i dischi effettuando controlli di parità richiesti da molti livelli RAID; attraverso questa opzione il sistema operativo risulta essere molto più gestibile e il sistema nella maggioranza dei casi raggiunge prestazioni ottimali.

Questi sistemi RAID con Hardware dedicato in genere supportano
l'hot swapping ovvero la possibilità di sostituire un disco mentre il
sistema è in funzione.

Gli Hot-Spare sono supportati da entrambe le tipologie di sistema RAID (ovvero Software e Hardware) permettendo l'utilizzo immediato di questi dischi preinstallati nel momento in cui un altro hard disk montato nel
RAID si danneggia.



IRS: RECUPERARE DATI DA UN SISTEMA RAID

IRS: La nostra professionalità è garanzia
e sicurezza per tutti i nostri clienti.
I nostri tecnici tengono conto di tutte le condizioni
che possono interessare l'intero sistema e gli
hard disk utilizzati dal RAID, in base alla problematica riscontrata si da il via alla procedura
di recupero dati più adatta che varia in base al caso.



Di seguito descriviamo brevemente i LIVELLI RAID STANDARD:

SCHEMI DI ESEMPIO PER SISTEMI RAID

  RAID 0

  DISCHI MINIMI 2
  I dati vengono divisi equamente tra minimo due o più dischi con nessuna informazione di parità o ridondanza,
  questo tipo di operazione è chiamata striping.
  Il RAID-0 è usato solitamente per aumentare le prestazioni di un sistema ma risulta molto utile
  anche per creare un piccolo numero di grandi dischi virtuali da un grande numero di piccoli Hard Disk fisici.
  Dato che il filesystem viene diviso tra tutti gli hard disk fisici, il sistema non risulta affinabile.
SCHEMA SISTEMA RAID 0
SISTEMA RAID 0
   

  RAID 1

  DISCHI MINIMI 2
  Crea una copia esatta (mirror) di tutti i dati su due o più dischi.
  Utile se la ridondanza ha priorità rispetto alla massima capacità di tutti gli hard disk,
  il sistema può avere una capacità massima pari a quella disponibile nell'hard disk più piccolo.
  Ogni disco può essere gestito autonomamente nel caso l'altro si guasti e il conseguente
  aumento di affidabilità varia in base al numero di hard disk che compongono il sistema;
  si ha inoltre un aumento delle prestazioni in lettura,
  visto che i dati possono essere letti da un disco mentre l'altro risulta occupato.

  "SCHEMA SISTEMA RAID 1: Possiamo notare come A1, A2, ecc. siano replicati tra i due dischi,
  aumentando l'affidabilita e la velocità in lettura"

SCHEMA SISTEMA RAID 1
SISTEMA RAID 1
   

  RAID 2

  Utilizza una divisione dati a livello di bit (e non di blocco), utilizza un codice "Hamming" per la correzione d'errore,
  questo permette di correggere errori su singoli bit e di rilevare doppi errori.
  Il controllore sincronizza gli hard disk, in modo che la testina di ciascun disco sia sincronizzata nella stessa posizione.
  Un sistema efficiente in sistemi in cui si verificano numerosi errori di lettura o scrittura, ma in sistemi con prestazioni più
  elevate, quindi con dischi dall'elevata affidabilità, RAID2 non viene utilizzato; in fin dei conti il RAID 2 è sostanzialmente
  un RAID 0 più affidabile.



SCHEMA SISTEMA RAID 2
SISTEMA RAID 2

   

  RAID 3

  DISCHI MINIMI 3
  Utilizza una divisione al livello di byte con un disco dedicato alla parità, RAID-3 è molto raro come sistema perchè
  non può eseguire richieste multiple simultaneamente dato che ogni singolo blocco dati ha la propria definizione
  diffusa tra tutti i dischi del RAID e risiederà nella stessa locazione, così ogni operazione di I/O richiede di usare tutti i dischi.

  "SCHEMA SISTEMA RAID 3: possiamo vedere come una richiesta per il blocco A richiederà di
  cercare attraverso tutti i dischi mentre una richiesta simultanea per il blocco B rimarrà in attesa."


SCHEMA SISTEMA RAID 3
SISTEMA RAID 3
   

  RAID 4

  DISCHI MINIMI 3
  Utilizza una divisione a livello di blocchi con un disco dedicato alla parità, grande la somiglianza con RAID 3 ma RAID 4
  divide i dati al livello di blocchi (invece che al livello di byte) e ciò permette ad ogni hard disk di operare in modo indipendente
  quando è richiesto un singolo blocco.
  Quando il controllore dell'hard disk permette l'operazione, un sistema RAID-4
  può servire delle richieste di lettura contemporaneamente.

  "SCHEMA SISTEMA RAID 4:possiamo notare che una richiesta al blocco "A1" potrebbe essere evasa dal disco 1
  ma una richiesta simultanea al blocco B1 dovrebbe aspettare anche se una richiesta al blocco B2
  potrebbe essere servita contemporaneamente.


SCHEMA SISTEMA RAID 4
SISTEMA RAID 4
   

  RAID 5

  DISCHI MINIMI 3
  Utilizza una divisione dati a livello di blocco con dati di parità distribuiti tra tutti i dischi che compongono il RAID.
  Questa soluzione è una delle più utilizzate, sia in hardware che tramite software, è importante notare che virtualmente
  ogni sistema di immagazzinamento dati ha tra le sue opzioni RAID 5.
  Importante segnalare la presenza della procedura denominata "Interim Data Recovery Mode" in grado qualora un disco
  si danneggiasse di recuperarne i dati anche se questo può avvenire solo se il sistema raid
  possiede più di un blocco di parità per stripe*.
  *(lo stripe è composto da una serie di blocchi consecutivi,
  un blocco normale è composto da molti settori che compongono il disco, anche 256)

  Il sistema concludendo ha un buon livello qualitativo tenendo conto dei livelli prestazionali e della sicurezza
  dati ma ha bisogno di un continuo controllo poichè questi raid solitamente montano fino a 14 hard disk
  che montati vicini col calore tendono a usurarsi.

  "SCHEMA SISTEMA RAID 5: Possiamo notare come una richiesta al blocco "A1" potrebbe essere evasa dal disco 1
  e una richiesta simultanea al blocco B1 dovrebbe aspettare anche se d'altra parte una richiesta simultanea
  per il blocco B2 potrebbe essere evasa in contemporanea."


SCHEMA SISTEMA RAID 5
SISTEMA RAID 5
   

  RAID 6

  DISCHI MINIMI 4
  Utilizza una divisione a livello di blocchi con i dati di parità distribuiti due volte tra tutti i dischi,
  all'inizio non era presente tra i livelli RAID originali.
  In particolare nel RAID 6 il blocco di parità viene generato e distribuito tra due stripe di parità, su due dischi separati,
  usando differenti stripe di parità nelle due "direzioni".
  RAID 6 presenta una ridondanza maggiore rispetto al RAID 5, ma diventa molto inefficiente
  se usato con un numero limitato di dischi, utilizza un sistema a doppia parità ovvero vengono creati due tipi di
  parità diverse calcolate "tradizionalmente su un gruppo di blocchi standard.

  "SCHEMA RAID 6: I blocchi di dati sono rappresentati nello schema da A1, B1, ecc..."

SCHEMA SISTEMA RAID 6
SISTEMA RAID 6

 INTERVENTI RECUPER DATI HARD DISK PIU FREQUENTI
Hard Disk : Recupero dati / File cancellati .
Hard Disk : Recupero dati / File cancellati da cestino .
Hard Disk : Recupero dati / File cancellati Mac .
Hard Disk : Recupero dati / File corrotti .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk bagnato .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk bruciato .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk caduto .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk danneggiato .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk difettoso .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk dopo formattazione .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk formattato .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk guasto .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk interno .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk portatile .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk rotto .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk sovrascritto .
Hard Disk : Recupero dati / File da hard disk usb danneggiato .
Hard Disk : Recupero dati / File da hardware non riconosciuto .
Hard Disk : Recupero dati / File da hardware usb non riconosciuto .
Hard Disk : Recupero dati / File da partizione corrotta .
Hard Disk : Recupero dati / File da usb danneggiata .
Hard Disk : Recupero dati / File da usb non riconosciuta .
Hard Disk : Recupero dati / File eliminati .
Hard Disk : Recupero dati / File eliminati dal cestino .
Hard Disk : Recupero dati / File formattati .
Hard Disk : Recupero dati / File non salvati .
Hard Disk : Recupero dati / File persi .
Hard Disk : Recupero dati / File software .
Hard Disk : Recupero dati / File sovrascritti .


 
Sede di IRS ( Presso Polo Tecnologico ) IRS SERVIZIO DI RECUPERO DATI DA HARD DISK E TUTTI I SUPPORTI DI MEMORIZZAZIONE IRS: VENDITA PRODOTTI E ATTREZZATURE PER IL RECUPERO DATI PROFESSIONALE IRS: VENDITA PRODOTTI E ATTREZZATURE PER IL RECUPERO DATI PROFESSIONALE IRS: CORSI DI FORMAZIONE CERTIFICATI PER TECNICI DI RECUPERO DATI
 CHI SIAMO
 
IRS International Recovery Service

International Recovery Service è Azienda
leader in Europa nel Recupero Dati da tutti
i supporti di memoria danneggiati e cancellati
.

Fornisce inoltre un servizio vendita di attrezzature,
prodotti professionali e corsi di formazione
per tecnici di Recupero Dati.

Per ottenere maggiori informazioni su IRS
puoi visitare (aprendo dal menu) le sezioni
"Chi Siamo", "Servizi" e Contatti".
DIMOSTRAZIONE
RICHIESTA INTERVENTO (RMA)

La RICHIESTA INTERVENTO RMA
viene aperta per eseguire l'intervento di
recupero dati dal suo supporto
di memorizzazione di massa (hard disk,
memoria flash, sistema RAID, server, ecc..)

Una volta aperta la sua
RICHIESTA INTERVENTO (RMA)
verrà spedito il suo supporto di
memorizzazione al nostro laboratorio
di recupero dati.

All'arrivo il supporto verrà immagazzinato
e dato successivamente al tecnico che
analizzandolo stilerà il preventivo di
recupero dati e una lista dei dati
che andranno recuperati .

Le comunicheremo il preventivo e solo dopo
la sua accettazione procederemo
con il recupero.

I tempi del recupero sono rapidi ma variano
in base all'intervento da eseguire, al difetto
del supporto e alla condizione del supporto
di memoria oltre che agli accordi precedenti
riguardo la procedura di intervento
*
che può prevedere anche interventi in urgenza.


*( La procedura di intervento viene decisa
fin dall'inizio e può essere:
economica, standard, urgente)
 
[SITE MAP]

www.ultrarecovery.com è proprietà di "IRS International Recovery Service" (in collaborazione con E.D.R. Tools Srl - P.IVA: 02723870305) - Copyright 1999-2012 - Tutti i diritti riservati.
Via Roveredo, n°20b, 33170, Pordenone (PN) ITALY - Telefono: 0434-507590 Fax: 0434-606409 - email: info@ultrarecovery.com

CSS Valido!